Bosco dell’Osellino

ll bosco dell’Osellino nasce nel 1994, su una superficie di 8 ettari di proprietà del Comune, in prossimità del PEEP di Bissuola.
L’Azienda regionale delle foreste realizza l’impianto utilizzando il finanziamento messo a disposizione dalla Regione nel 1992.
Il progetto è orientato alla ricostruzione di un bosco naturalistico; la tipologia è quella della fustaia a querco-carpineto planiziale, con un elevata mescolanza di specie arboree e arbustive autoctone, provenienti dal vivaio dell’Azienda stessa.
All’interno vengono mantenute le siepi e le scoline preesistenti, così come un’area umida, in modo da garantire una maggiore biodiversità.
L’impianto segue un allineamento sinusoidale, che facilita la manutenzione senza dare l’impressione di uniformità. Vengono messe a dimore 13.000 piante di 35 specie diverse.
Tra le specie arboree impiegate spiccano per l’elevata frequenza la farnia e il carpino bianco.